è stato aggiunto all’elenco progetto.
×

Luce e illuminazione

Luce e illuminazione

Per la progettazione illuminotecnica, occorre distinguere tre tipi di luce fondamentali.


 
 

Luce a fascio libero

La luce a fascio libero proviene da una fonte luminosa e si diffonde senza ostacoli in tutte le direzioni. Per l’uomo, la luce a fascio libero sortisce il suo effetto più piacevole quando si distribuisce morbidamente nel locale. A tal fine, gli apparecchi sono dotati di idonei vetri opali, vetro cristallo bianco o coperture a rifrazione della luce in plastica. La luce a fascio libero è ideale per l’illuminazione generale.
La disposizione degli apparecchi nell’immagine di esempio mostra come è possibile dare definizione all’ambiente e farne percepire le dimensioni con gli apparecchi a fascio libero.


Luce schermata

Si suggerisce di schermare gli apparecchi a seconda dello scopo di utilizzo. In particolare con gli apparecchi da parete, utilizzandoli per esempio in ingressi o in corridoi di abitazioni, risulta essere molto più piacevole una luce morbida ed in parte schermata Questi apparecchi si caratterizzano per la loro “luce scenografica” che appare sulla superficie di installazione. Sono adatti per l’emissione di accenti luminosi.


Luce direzionata

Questa forma di illuminazione si ha spesso con apparecchi che illuminano la superficie del pavimento, anche da una grande altezza. In ambiente esterno, è utilizzata ad esempio in apparecchi per l’illuminazione di strade o vialetti o per l’illuminazione di settori che richiedono una grande attenzione, come ad esempio le scale. Ogni proiettore produce luce direzionata, da qualsiasi posizione, da un palo o da terra. La luce diretta è spesso è spesso utilizzata nel settore dell’illuminazione funzionale.