Luce e illuminazione

Luce e illuminazione

Luce e illuminazione


 

Ponte pedonale


Per l’illuminazione di ponti pedonali sono numerose le opzioni possibili. In questa sede, illustreremo due approcci molto diversi. Il ponte misura 20 x 2,4 m e la sua illuminazione è disciplinata dalla norma DIN EN 13 201 per percorsi pedonali e piste ciclabili. Il valore medio definito per l’intensità luminosa è pari a 5 lx, quello minimo a 1 lx. Pedoni e ciclisti devono sentirsi al sicuro e a proprio agio sul ponte. Inoltre, quattro proiettori compatti evidenziano le caratteristiche costruttive del ponte, accentuandone il suggestivo effetto a distanza.
 

Apparecchi utilizzati

 
 
 

  • Sliderde.espirit.firstspirit.client.access.editor.lists.CatalogImpl$ValidCard
  • Sliderde.espirit.firstspirit.client.access.editor.lists.CatalogImpl$ValidCard
  • Per l’illuminazione generale sono sufficienti due apparecchi testa-palo con altezza punto luce di 4 m. La loro luce è orientata a fascia sulla strada. Il percorso è inoltre dotato di appliques posizionate a una distanza di 2,5 m le une dalle altre. Da un’altezza di 1,2 m, la loro luce orientata al suolo accompagna i passanti; essa è inoltre proiettata sui montanti delle balaustre e genera un effetto invitante. Questi apparecchi sono naturalmente controllati tramite rilevatori di presenza.

  • L’esempio 2, invece, si basa su presupposti puramente funzionali. Due apparecchi testa-palo a fascio libero orientano una luce morbida verso la strada, trasmettendo una sensazione di tranquillità. In entrambi i casi, ci si attiene alla norma che disciplina l’illuminazione su percorsi pedonali e piste ciclabili.