è stato aggiunto all’elenco progetto.
×

Condizioni generali

di fornitura applicabili nei confronti delle aziende con sede al di fuori della Repubblica Federale Tedesca

 

I. Applicazione

(1) Tutte le forniture e prestazioni da parte di BEGA ad acquirenti che non hanno la loro sede nella Repubblica Federale Tedesca avvengono esclusivamente sulla base delle presenti Condizioni generali di fornitura. Le medesime sono parte integrante di ogni contratto da noi stipulato con i nostri partner contrattuali (nel prosieguo “acquirenti”) sulle forniture o prestazioni offerte da BEGA. Esse si riferiscono in particolare alla vendita di tutti i prodotti offerti da parte di BEGA e, anche se non nuovamente concordate nel caso specifico, si applicano anche a tutte le future forniture o prestazioni agli acquirenti.

(2) Le condizioni contrattuali dell’acquirente o di terzi non si applicano, neppure se la loro applicazione nel singolo caso non è da noi specificatamente contestata. Anche quando noi facciamo riferimento a uno scritto che contiene le condizioni generali dell’acquirente o di un terzo o che rinvia alle medesime, oppure quando eroghiamo incondizionatamente forniture o prestazioni all’acquirente o accettiamo incondizionatamente prestazioni dell’acquirente, senza contestare le condizioni di quest’ultimo, ciò non implica nessun consenso vertente sull’accettazione di tali condizioni contrattuali.

II. Offerta e stipulazione del contratto

(1) Le nostre offerte sono non impegnative e non vincolanti, salvo siano esplicitamente indicate come vincolanti o contengano un determinato termine per l’accettazione. Ordinazioni o incarichi possono essere da noi accettati entro quattordici giorni dalla ricezione.

(2) Per i rapporti giuridica fra noi e l’acquirente fa esclusivamente stato il contratto di compravendita stipulato, ivi incluse le presenti Condizioni generali di fornitura. Suddetti documenti riportano integralmente ogni accordo fra le parti contraenti sull’oggetto del contratto. Gli accordi verbali da noi adottati antecedentemente alla stipulazione del presente contratto non sono giuridicamente vincolanti. Essi diverranno vincolanti unicamente se saranno da noi confermati in forma scritta.

(3) La validità delle integrazioni e delle modifiche degli accordi adottati, ivi incluse le presenti Condizioni generali, richiede la forma scritta. Fatta eccezione per gli amministratori, i responsabili della vendita o i procuratori, i nostri collaboratori non sono autorizzati ad adottare accordi verbali che divergono dai documenti summenzionati. Per l’adempimento della forma scritta è sufficiente la teletrasmissione, in particolare per telefax o per e-mail, a condizione che venga trasmessa la copia della dichiarazione firmata.

(4) Le nostre indicazioni concernenti l’oggetto della fornitura o della prestazione (per es. pesi, misure, valori d’uso, resistenza, tolleranze e dati tecnici) nonché le nostre esposizioni dei medesimi (per es. disegni e immagini) hanno valore puramente approssimativo, salvo che l’utilizzabilità allo scopo contrattualmente previsto richieda un’esatta conformità. Esse non costituiscono caratteristiche garantite, ma descrizioni o individuazioni della fornitura o prestazione. Le deroghe usuali nel commercio e le deroghe che avvengono sulla base di prescrizioni legali o miglioramenti tecnici, nonché la sostituzione di componenti con pezzi di valore equiparabile sono ammesse, salvo pregiudichino l’utilizzabilità allo scopo contrattualmente previsto.

(5) Ci riserviamo la proprietà o il diritto d’autore su tutte le offerte e su tutti i preventivi dei costi da noi rilasciati, nonché su disegni, immagini, calcoli, prospetti, cataloghi, modelli, campioni utensili e altri documenti e strumenti ausiliari da noi messi a disposizione dell’acquirente. In assenza della nostra approvazione scritta, il cliente non può rendere accessibili a terzi, rendere noti, utilizzare personalmente o lasciar utilizzare da terzi o duplicare tali materiali in quanto tali o il loro contenuto. Su richiesta, l’acquirente deve restituirci tali materiali nella loro interezza nonché, eventualmente, distruggere le copie allestite se egli non ne ha più bisogno per l’andamento regolare degli affari o se le trattative non sfociano nella stipulazione di un contratto. È fatta eccezione per la memorizzazione elettronica dei dati messi a disposizioni per ragioni di ordinaria sicurezza dei dati.

III. Prezzi e pagamento

(1) I prezzi valgono per il volume delle forniture e prestazioni indicato nelle conferme d’ordine. Prestazioni supplementari o particolari saranno fatturate separatamente. I prezzi si intendono in EURO, franco stabilimento, oltre a imballaggio, imposta sulla cifra d’affari e imballaggio esterno nel quadro del drop shipping. Nell’ambito delle forniture destinate all’esportazione, spese doganali, tasse e altri tributi pubblici non sono parte della prestazione.

(2) Se i prezzi concordati poggiano sui nostri listini dei prezzi, si applicano i nostri listini dei prezzi in vigore al momento della stipulazione del contratto, salvo diverso accordo esplicito con l’acquirente.

(3) Gli importi delle fatture devono essere pagati entro trenta giorni senza nessuna deduzione, salvo diverso accordo scritto. Quale data del pagamento fa stato quella in cui ci perviene il pagamento. Se l’acquirente non paga entro il termine assegnato, egli cade in mora anche in assenza di solletico. Se l’acquirente non paga alla scadenza, dal giorno della scadenza ci riserviamo di computare sull’importo in sospeso gli interessi di mora previsti dalla legge. Ci riserviamo sia di far valere ulteriori danni, sia il diritto di recedere dal contratto.

(4) La compensazione con contropretese dell’acquirente o la ritenzione di pagamenti sulla base di tali pretese scaturenti dal medesimo rapporto contrattuale è lecita unicamente se le contropretese non sono state contestate o sono state accertate e passate in giudicato.

(5) Noi siamo autorizzati a eseguire le forniture o a erogare le prestazioni unicamente a fronte di pagamento anticipato o prestazione di garanzia se, successivamente alla stipulazione del contratto, veniamo a conoscenza di circostanze atte a ridurre sostanzialmente la solvibilità dell’acquirente e tali da mettere in pericolo il pagamento dei nostri crediti in sospeso da parte dell’acquirente scaturenti del rapporto contrattuale in esame (ivi inclusi altri ordini singoli sotto l’egida del medesimo contatto quadro).

IV. Fornitura e tempi di consegna

(1) Salvo diverso accordo scritto, la fornitura avviene franco stabilimento (Ex Works EXW– Incoterms 2010) alla nostra sede di Menden (Sauerland)/Germania.

(2) I termini e le scadenze da noi prospettati per le forniture e le prestazioni hanno sempre valore puramente approssimativo, salvo esplicita promessa o accordo vertente su un termine fisso o su una scadenza fissa. Se è stata concordata la spedizione, i termini e le scadenze di fornitura si riferiscono al momento della consegna allo spedizioniere, al vettore o al terzo incaricato del trasporto.

(3) Noi possiamo – impregiudicati i nostri diritti scaturenti dalla mora dell’acquirente – esigere una protrazione dei termini e delle scadenze di fornitura o uno differimento dei termini e delle scadenze di fornitura per il periodo in cui l’acquirente, dolosamente, non adempie ai sui obblighi contrattuali nei nostri confronti.

(4) Noi siamo autorizzati a effettuare forniture parziali, se

  • fornitura parziale è utilizzabile per l’acquirente nell’ambito della destinazione contrattuale,
  • la fornitura della parte rimanente della merce ordinata è assicurata e
  • ciò non comporta l’insorgere a carico dell’acquirente di un ingente maggior dispendio o di costi supplementari (salvo che noi ci dichiariamo disposti ad assumere tali costi).

(5) Se un termine di fornitura fissato in modo vincolante è superato per motivi a noi esclusivamente e direttamente imputabili, l’acquirente dovrà dapprima richiederci per iscritto, concedendoci un termine adeguato non inferiore a 14 giorni, di erogare la prestazione dovuta. Solo al decorso infruttuoso di tale termine non cadremo in mora e l’acquirente potrà esercitare il suo diritto ai sensi dell’art. 190 cpv. 2 CO.

V. Riserva di proprietà

(1) Tutte le forniture e prestazioni rimangano di nostra proprietà fino al loro integrale pagamento da parte dell’acquirente.

(2) Se la precedente riserva di proprietà non è efficace o non è attuabile ai sensi del diritto vigente nell’area in cui si trova la merce, si ritiene concordata in tale area una garanzia corrispondente alla riserva di proprietà. L’acquirente si impegna ad adottare ogni misura necessaria e a prestare collaborazione per la costituzione e il mantenimento di tali i diritti o garanzie o di diritti e garanzie equiparabili, ad esempio alla necessaria iscrizione nel registro ai sensi dell’art. 715 CC.

VI. Luogo di adempimento, spedizione, imballaggio, trasferimento del rischio

(1) Luogo di adempimento per tutti i doveri scaturenti dal rapporto contrattuale è Menden (Sauerland)/Germania, salvo diverso accordo scritto. Se noi siamo tenuti anche all’installazione, il luogo di adempimento è quello in cui, ai sensi del contratto, l’installazione deve aver luogo.

(2) Il tipo di spedizione e di imballaggio sono rimessi al nostro potere discrezionale.

(3) Se la fornitura di una merce già pronta per la spedizione subisce ritardi a seguito di una circostanza imputabile all’acquirente, il rischio è trasferito all’acquirente dal giorno in cui l’oggetto della fornitura è pronto per la spedizione e tale circostanza gli è stata da noi segnalata.

(4) In tale eventualità ci riserviamo di fatturare all’acquirente le spese di immagazzinaggio. In caso di immagazzinaggio ad opera nostra, le spese di immagazzinaggio ammontano, per ogni settimana decorsa, allo 0.25% dell’importo della fattura concernente gli oggetti da immagazzinare. Oltre a ciò, ci riserviamo di addurre la prova dell’insorgenza di costi maggiori; dal canto suo l’acquirente può addurre la prova che non è insorto nessun costo o che i costi insorti sono sostanzialmente minori.

(5) Unicamente su esplicita richiesta dell’acquirente e a spese del predetto, noi ci facciamo carico del rischio di rottura fino all’indirizzo di consegna; ciò a fronte di una remunerazione specifica pari all’1.5% del valore netto della merce per i corpi illuminanti esterni e pari all’1% del valore netto della merce per i corpi illuminanti esterni.

VII. Garanzia

(1) I diritti di garanzia dell’acquirente poggiano sulle prescrizioni legali e sulle disposizioni seguenti. Il termine di garanzia è di due (2) anni dalla fornitura.

(2) In caso di difetti siamo tenuti e autorizzati, a nostra scelta, a procedere dapprima alla riparazione o alla fornitura sostitutiva.

(3) La garanzia decade se l’acquirente, senza la nostra approvazione scritta, modifica o lascia modificare da terzi l’oggetto della fornitura e l’eliminazione del difetto diventa così impossibile o difficoltosa al punto tale da essere inesigibile. L’acquirente dovrà in ogni caso farsi carico delle spese maggiori per l’eliminazione del difetto che sono originate dalla modifica.

(4) Nella misura in cui noi rilasciamo informazioni tecniche o prestiamo consulenza – in particolare sotto forma di progetti tecnici per la pianificazione dell’illuminazione – e tali informazioni o tale consulenza non si annoverano nella prestazione da noi dovuta e contrattualmente concordata, ciò avviene a titolo gratuito. Per tali attività non forniamo nessuna garanzia e non assumiamo nessuna responsabilità.

(5) In caso di vizi giuridici, all’acquirente spettano i diritti previsti dalla legge (art. 192 e seg. CO).

VIII. Diritti di protezione di terzi

(1) Salvo diverso accordo scritto, noi siamo tenuti ad erogare la prestazione libera da diritti di protezione commerciale e da diritti d’autore di terzi (nel prosieguo: diritti di protezione) unicamente nel paese del luogo di fornitura. Se un terzo fa valere nei confronti dell’acquirente pretese legittime dovute alla violazione di diritti di protezione provocata dalle nostre forniture conformi al contratto, noi risponderemo nei confronti dell’acquirente, entro il termine stabilito alla cifra VII.1, come segue: a nostra scelta e a nostre spese, (i) per le forniture in questione otterremo un diritto d’uso, oppure (ii) le modificheremo in modo tale da noi violare il diritto di protezione, oppure (iii) le sostituiremo. Qualora non ci fosse possibile l’adozione di nessuna di queste misure correttive a condizioni oggettivamente adeguate, all’acquirente spettano i diritti previsti dalla legge. Un nostro obbligo di procedere al risarcimento del danno sussiste solo ai sensi della cifra IX.

(2) Noi siamo tenuti a procedere ai sensi della precedente cifra VIII.1 unicamente se e nella misura in cui l’acquirente ci informa, senza indugio e per iscritto, sulle pretese fatte valere dal terzo, non riconosce la presunta violazione e rimangono a noi riservate tutte le misure di natura difensiva e le trattative bonali con il terzo. Se l’acquirente sospende l’utilizzo della fornitura ai fini della riduzione del danno o per altre cause gravi, egli è tenuto a segnalare al terzo che ciò non implica nessun riconoscimento di una violazione del diritto di protezione.

(3) Le pretese dell’acquirente sono escluse se e nella misura in cui la violazione del diritto di protezione è a lui imputabile.

(4) Le pretese dell’acquirente sono altresì escluse nella misura in cui la violazione del diritto di protezione è stata originata da specifiche prescrizioni dell’acquirente, da un impiego da noi non prevedibile dell’oggetto della fornitura oppure dal fatto che l’oggetto della fornitura è stato modificato dall’acquirente o impiegato unitamente ad altri prodotti che non sono stati da noi forniti.

IX. Responsabilità

(1) In caso di violazione di doveri contrattuali ed extracontrattuali, noi rispondiamo in conformità alle disposizioni di legge, ai sensi delle più specifiche disposizioni contemplate dalla presente cifra IX.

(2) Noi rispondiamo per il risarcimento del danno – a prescindere dalla causa giuridica – unicamente in caso di dolo e negligenza grave. In caso di negligenza lieve, in conformità alle disposizioni di legge, noi rispondiamo unicamente per danni consistenti in lesioni alla vita, all’integrità fisica o alla salute.

(3) La nostra responsabilità per violazioni dei doveri da parte di persone la cui colpa è a noi attribuibile in conformità alle disposizioni di legge è esclusa con riserva della frase 2. La nostra responsabilità per violazioni dei doveri da parte dei nostri dipendenti è limitata alla negligenza lieve.

(4) La nostra responsabilità ai sensi della Legge sulla responsabilità per danno da prodotti non è pregiudicata dalle norme che precedono.

(5) Oltre tali limiti, la nostra responsabilità è esplicitamente esclusa.

X. Disposizioni finali

(1) Foro giudiziario per tutte le eventuali controversi scaturenti dalla relazione d’affari fra noi e l’acquirente è, a nostra scelta, Menden (Sauerland)/Germania o la sede dell’acquirente. Per azioni nei nostri confronti, foro giudiziario esclusivo è tuttavia sempre Menden (Sauerland)/Germania. Le disposizioni legali imperative concernenti i fori giudiziari esclusivi non sono pregiudicate dalla presente regolamentazione.

(2) Al rapporto giuridico fra noi e l’acquirente si applica il diritto svizzero, in particolare il Codice delle obbligazioni, ad esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di merci (CISG) e delle norme di conflitto.

(3) Qualora una disposizione delle presenti condizioni dovesse essere o divenire totalmente o parzialmente inefficace o inattuabile, le rimanenti disposizioni delle presenti condizioni mantengono la loro validità o efficacia. Le parti concordano fin d’ora di sostituire la disposizione inefficace con una disposizione lecita le cui finalità economiche si avvicinano il più possibile a quanto da loro voluto. Ciò vale anche qualora sia presente una lacuna involontaria.

(4) Noi segnaliamo esplicitamente che una messa in commercio della merce oggetto del contratto al di fuori del territorio dello SEE necessita la nostra esplicita approvazione scritta.

 
Stato: 6/2018