Cantina Delas Frères, Tain-l’Hermitage

Cantina Delas Frères, Tain-l’Hermitage
Cantina Delas Frères, Tain-l’Hermitage
Cantina Delas Frères, Tain-l’Hermitage
Cantina Delas Frères, Tain-l’Hermitage
Cantina Delas Frères, Tain-l’Hermitage

Cantina Delas Frères, Tain-l’Hermitage

Tradizione e modernità


L a nascita dall’azienda vinicola Delas Frères risale all’anno 1835. Oggi l’ex azienda francese a conduzione familiare, fa parte della Deutz Champagne e appartiene al Gruppo Louis Roederer. 30 ettari di terreno sono coltivati sulle rive del Rodano per i vini di qualità superiore. La produzione, la presentazione e la vendita del vino sono concentrate nella tenuta situata nel cuore del paesino di Tain-l’Hermitage, che conta 6000 abitanti. L’architettura della cantina sulle pendici dell’Hermitage, che ha dato il nome a uno dei vini più famosi di Francia, affascina immediatamente i visitatori. Un palazzo storico restaurato è collegato alla moderna cantina vinicola e alla sua facciata arcuata in pietra arenaria. L’area di presentazione e vendita, strutturata in modo lineare, e un giardino paesaggistico completano l’insieme dell’azienda.

Le facciate imponenti e non convenzionali conferiscono lo splendore dello straordinario

L’insieme di edifici e giardini della cantina Delas Frères viene elogiato dalla stampa specializzata come una «meraviglia architettonica». Questa descrizione entusiastica si ispira innanzitutto alle facciate non convenzionali e accattivanti progettate dall’architetto Carl Fredrik Svenstedt e dal suo team.Imponenti muri in pietra, un’insolita area di vendita, la tradizionale casa padronale fanno da cornice al giardino e conferiscono alla tenuta il fascino dello straordinario.Gli apparecchi BEGA valorizzano gli edifici sia all’esterno che all’interno. Prestare la dovuta attenzione alla forza, all’eleganza e ai dettagli strutturali dei diversi elementi architettonici, anche al buio, sono stati l’obiettivo raggiunto del progetto illuminotecnico per la Maison Delas Frères.Gli apparecchi da incasso a pavimento trasformano il muro in pietra con la sua struttura scanalata, lungo 80 metri e alto fino a otto metri, in un palcoscenico, nel vero senso della parola. L’insolita architettura si presenta allo spettatore come un monumentale sipario.

La storica casa padronale, situata nelle immediate vicinanze, incarna la tradizione dell’azienda vinicola. Offre agli ospiti e ai partner dell’azienda tutti i comfort per incontrarsi e soggiornare. La cantina della casa ospita la storica collezione di bottiglie dell’azienda vinicola, una storia prestigiosa lunga 185 anni. La struttura della casa padronale, risalente al XIX secolo, si contrappone ai «nuovi» materiali della cantina: pietra, vetro e acciaio. Sono caratteristici dell’area di vendita e presentazione che si affaccia su un vecchio castagno che trova spazio e viene valorizzato attraverso un arretramento semicilindrico inserito nella facciata lineare.

L’architettura in pietra, caratteristica della regione, protegge le vasche e le barricaie della cantina

La vicinanza alla produzione del vino è espressamente desiderata: la cantina Delas Frères dispone di rampe che permettono ai visitatori di seguire i processi di lavorazione. È anche possibile visitare le sale di affinamento e conservazione. Una terrazza con vista sui vigneti completa l’esperienza visiva, di un viaggio nel tempo alla scoperta del vino.L’illuminazione efficiente, mirata e con bassi costi di gestione dei locali di lavorazione e conservazione è garantita dagli apparecchi da soffitto e dai proiettori BEGA.Mentre i lucernari permettono alla luce diurna di illuminare le rampe e i corridoi, la possente facciata curvilinea, in pietra, funge da schermo della luce solare per proteggere i serbatoi e le barrique.

La pietra arenaria, porosa, è dal punto di vista termico neutra e mantiene la temperatura della cantina costantemente stabile. La facciata spessa 50 cm, è realizzata con blocchi di pietra arenaria collegati fra loro per la lunghezza di 80 metri con cavi in acciaio inox. I robot hanno creato ogni blocco dalla materia prima proveniente dalla regione, con la stessa precisione che caratterizza la creazione dei pregiati vini della maison. I frammenti della produzione dei blocchi di arenaria, sono stati utilizzati per ottenere la ghiaia dei percorsi del giardino.Le pareti della facciata sono un classico esempio dell’architettura in pietra della regione. Riprendere questo elemento tradizionale ha connotato fortemente la tenuta.

Committente
Deutz Champagne · azienda vinicola Delas Frères, Tain-l’Hermitage

Architettura
Carl Fredrik Svenstedt Architect, Parigi

Architettura paesaggistica
Christophe Ponceau, Mélanie Drevet, Parigi

Fotografie
Dan Glasser, Sergio Grazia

Condividi

Apparecchi utilizzati