Carmen Würth Forum, Künzelsau

Carmen Würth Forum, Künzelsau
Carmen Würth Forum, Künzelsau
Carmen Würth Forum, Künzelsau
Carmen Würth Forum, Künzelsau
Carmen Würth Forum, Künzelsau

Carmen Würth Forum, Künzelsau

L'imprenditore Würth crea un monumento architettonico a sua moglie


L’incontro con sua moglie è stato uno degli eventi più importanti, se non il più importante nella vita di Reinold Würth. Anche per questo motivo il pensiero dell’incontro caratterizza il Carmen Würth Forum dal punto di vista architettonico. Con il centro dedicato all’arte e alla cultura progettato dall’archistar inglese David Chipperfield, l’imprenditore austro-tedesco Würth dedica a sua moglie un monumento imponente valorizzato dagli apparecchi BEGA.

Il 18 luglio 2017, nell’ottantesimo compleanno di colei è a cui è intitolato il monumento, è stato inaugurato il Carmen Würth Forum dopo 18 mesi di lavori di costruzione nell’area del gruppo Würth nella città di Künzelsau, in Baden-Württemberg. Già lungo il percorso verso il complesso di edifici gli apparecchi BEGA accompagnano i visitatori. Lungo i percorsi pedonali che conducono attraverso il paesaggio collinare fino al colle su cui troneggia il Forum, sono stati installati paletti luminosi schermati BEGA. Con la loro intensità luminosa e distribuzione della luce a fascio largo questi apparecchi indicano la via, strutturano e illuminano prati e sentieri ma anche le onnipresenti sculture. Attorno all’edificio e nel parco delle sculture si possono ammirare numerose opere di artisti rinomati tra cui Niki de Saint Phalle o Tony Cragg. Anche se il Carmen Würth Forum ospita una sala eventi multifunzionale che può accogliere fino a 2500 visitatori, le opere d’arte che vi si possono ammirare fanno capire che nella progettazione si è andati oltre le semplici considerazioni funzionaliste. In particolare, una scultura che raffigura due persone abbracciate funge da simbolo dell’incontro ed è posta di fronte a uno dei due muri di calcestruzzo battuto che, insieme alla struttura dell’edificio, formano l’invitante piazzale. Dai piedi del muro apparecchi da incasso a pavimento lineari BEGA illuminano le facciate in modo discreto con una distribuzione della luce asimmetrica. La scultura con la sua posa armoniosa appare come un’ombra situata in un punto precedente che accoglie i visitatori.

Nell’area intermedia coperta che collega il Carmen Würth Forum e il Museo Würth 2, gli spot da incasso a soffitto BEGA con distribuzione della luce simmetrica e l’ottica ibrida BEGA che massimizza il grado di efficienza energetica sottolineano l’eleganza funzionale e discreta. Dal punto di vista architettonico, le colonne che sostengono la struttura del tetto ricordano il Museo della Letteratura Moderna di Marbach am Neckar. Non è un caso: Anche questa struttura è stata progettata dall’architetto David Chipperfield ed è valorizzata dagli apparecchi BEGA.

Nel 2017, il Carmen Würth Forum ha vinto il premio Hugo Häring dell'Associazione degli architetti tedeschi BDA Baden-Württemberg. David Chipperfield stesso lo descrive come il “simbolo dell’incontro” e la “dimostrazione dell’esigenza di un imprenditore che non vuole solo perseguire meri interessi commerciali”. Il fatto che sia stato possibile trasformare queste idee in un progetto architettonico in modo così sorprendente non è solo merito del committente Würth ma anche di sua moglie. Per lei l’incontro tra persone diverse è stato sempre un valore fondamentale. Nella sua vita ha patrocinato diverse iniziative sociali, ad esempio per l’integrazione nella società di persone con disabilità ed è stata insignita, tra l’altro, della Croce al merito di Germania. Il Carmen Würth Forum valorizzato dalla luce BEGA vuole essere un ulteriore tributo alle preziose iniziative da lei intraprese nella sua vita.

Architetto:
David Chipperfield Architects

Committente:
Adolf Würth GmbH & Co. KG

Condividi

Apparecchi utilizzati