è stato aggiunto all’elenco progetto.
×

Pharma Science Building, Copenaghen

Pharma Science Building, Copenaghen

Configurazione plastica di un edificio compatto


Il Pharma Science Building fa parte del nuovo centro d’incontro della Facoltà di Scienze della Salute dell’Università di Copenaghen. Il moderno edificio che ospita i laboratori di Scienze Farmaceutiche completa il complesso di edifici. Un atrio e dei ponticelli collegano fra loro le diverse zone.

Il compatto Pharma Science Building presenta una configurazione plastica, con una piega nella facciata. “Questo conferisce un effetto di maggiore spazio all’atrio, consentendo una maggiore lunghezza della facciata su una superficie limitata” spiegano gli architetti di C.F. Møller Architects. L’effetto di una figura geometrica viene rafforzato dall’impiego di pannelli in Tombak a forma di rombo. Il colore scuro di questa lega di ottone con alto contenuto di rame crea un contrasto con la configurazione chiara degli edifici adiacenti e già presenti nelle immediate vicinanze. La facciata del Pharma Science Building viene interrotta in alcuni punti per consentire di dare uno sguardo dall’interno all’esterno e viceversa tramite delle grandi aperture.

L’ambiente interno è configurato in modo che risulti aperto su più piani e dotato di grandi vetrate. Gli architetti hanno voluto così facilitare l’orientamento e ampliare al massimo l’incidenza della luce diurna. Lo sfruttamento ottimizzato della luce diurna è uno dei metodi per soddisfare i requisiti della classe energetica danese a basso consumo.

All’interno dell’edificio, efficienti apparecchi BEGA realizzati in modo sostenibile illuminano le superfici e le pareti, e servono a mettere in risalto l’architettura con un effetto luminoso adeguato. Appliques a LED con emissione della luce su due lati impreziosiscono l’estetica delle facciate scure grazie alla loro distribuzione simmetrica omnidirezionale della luce a fascio stretto. Un’altra caratteristica degli apparecchi: vetri di sicurezza appositamente realizzati impediscono il deposito di sporcizia.

Apparecchi a largo fascio luminoso con bracci mettono inoltre in risalto le superfici delle pareti e del pavimento. I due settori di oscillazione sulla scatola di montaggio e sullo snodo dell’apparecchio a largo fascio luminoso consentono un convogliamento personalizzato della luce a distribuzione asimmetrica a fascio largo.

Apparecchi da incasso quadrati offrono una luce di guida per l’orientamento. Gli apparecchi a fascio libero mettono inoltre in risalto il retro delle sedute nella zona d’ingresso aperta.

Committente
University of Copenhagen

Architettura
C.F. Møller Architects, Copenaghen

Architettura paesaggistica
Schønherr Landskab, Copenaghen

Condividi

Apparecchi utilizzati