è stato aggiunto all’elenco progetto.
×

Tempio d’Oro Harmandir Sahib, Amritsar

Tempio d’Oro Harmandir Sahib, Amritsar

Proiettori a LED ad alta potenza per una facciata in foglie d’oro


La storia dell’Harmandir Sahib, il luogo più sacro dei Sikh rivestito di foglie d’oro, è tanto turbolenta quanto commovente. Il tempio d’Oro fu costruito nel XVI secolo nella località indiana di Amritsar ed è il luogo in cui si custodiscono gli originali delle sacre scritture dei Sikh. Agli inizi del XIX secolo, l’edificio è stato ampliato con una cupola d’oro.

Negli anni ’80, Harmandir Sahib è stato un opprimente teatro di guerra, dove numerosi uomini hanno persero la vita. Dopo la proclamazione dello stato del Khalistan, i Sikh più estremisti si trincerarono per due anni nel tempio d’Oro. Durante l’assalto al tempio da parte dell’esercito indiano, nel 1984, persero la vita 400 soldati e 2000 Sikh. In risposta a queste atrocità alcuni mesi dopo, l’allora primo ministro Indira Gandhi, fu assassinato dalle sue guardie del corpo Sikh.

Oggi migliaia di pellegrini, e non solo Sikh, visitano ogni giorno il tempio d’Oro, sempre aperto e circondato da uno splendido palazzo. Una porta su ognuna delle quattro facciate del palazzo simboleggia l’apertura nei confronti di tutti gli uomini e di tutte le religioni. Il tempio d’Oro sorge in posizione centrale su un’isola nel lago Amrit Sarovar e, grazie alla sua straordinaria estetica in oro, ha un effetto molto particolare. L’interno del tempio è pulito ogni giorno con latte. Ai pellegrini è permesso dormire sotto le arcate e nelle aree adiacenti il palazzo per un massimo di tre giorni. 

Far splendere il tempio più sacro dei Sikh al tramonto e durante le ore notturne è compito dei proiettori a LED ad alta potenza BEGA. Con una distribuzione simmetrica della luce a fascio molto stretto e un flusso luminoso di oltre 18.000 lumen, dalle quattro torri del palazzo mettono perfettamente in risalto la bellezza dell’imponente architettura del tempio. Questi proiettori a LED ad alta potenza sono concepiti in modo specifico per l’impiego in presenza di temperature elevate. Grazie alla straordinaria qualità degli alimentatori, presentano caratteristiche prestazionali senza eguali. La calda temperatura di colore pari a 2200 Kelvin sottolinea la lucentezza del tempio con le sue merlature e le sue caratteristiche decorative, così come la cupola.

Committente nel XVI secolo:
Arjun Dev, quinto Guru dei Sikh

Committente nel XIX secolo:
Maragià Ranjit Singh

Progettazione dell’illuminazione
Sarvdeep Basur

Condividi

Apparecchi utilizzati